SANTA FAMIGLIA DI NAZARETH

Nelle pagine di questo piccolo blog
troverai le preghiere alla Santa Famiglia
composte dai Santi, dai Beati e dai Sommi Pontefici ...
Cliccando sulle etichette scoprirai invece i loro insegnamenti ...
A nome di Gesù, Maria e Giuseppe: benvenuto/a!

Translate

Il mio ideale è la Santa Famiglia: Gesù, Maria e Giuseppe.
Questi tre santi Personaggi debbo amare e servire...
Oh, venga presto il giorno in cui la nostra Italia, e l'Europa, il mondo
non respiri altro che la Santa Famiglia, non veda altro che la Santa Famiglia,

non ami che la Santa Famiglia;
venga presto il momento in cui con la voce, con lo scritto, con le opere d'un cuore ardente
pubblicheremo per tutto le glorie della Santa Famiglia!
(Beato Pietro Bonilli)

My ideal is the Holy Family: Jesus, Mary, and Joseph.
These three holy Persons I must love and serve ...
Oh, may the day soon come when our Italy, and Europe, and the world
will breathe nothing but the Holy Family, will see nothing but the Holy Family,
will love only the Holy Family;
may the time come soon in which with the voice, with the writing, with the works of a flaming heart
we will publish all over the world the glories of the Holy Family!
(Blessed Peter Bonilli)





Il mondo ridiventa pagano; per
questo Iddio ci addita la Sacra Famiglia,
onde nei suoi esempi trovar le armi contro questo spirito naturalistico,

che non vuol riconoscere più alcuna religione...
La stampa è una delle armi più potenti
in mano ai nemici della Chiesa per diffondere il male;
noi la useremo per difendere i più grandi valori della fede e della morale.
Tutti i Cattolici devono impegnarsi in questa battaglia
per la gloria di Dio ed il bene dell'umanità...
La Sacra Famiglia è di continuo dinanzi a noi,
e non respiriamo, non viviamo che per Essa.
Per questo siamo in continuo moto,
perché il suo Nome sia ovunque conosciuto e glorificato.

(Beato Pietro Bonilli)

The world is becoming pagan again;
for this reason God shows us the Holy Family,
in order to find in Its examples the arms we need against this nautralistic spirit
which does not want to recognize any religion...
The printed word is one ot the most powerful weapons
in the hands of the enemies of the Church used to spread this evil;
we will use it to defend the greatest values of faith and morals.
All Catholics must engage in this battle
for the glory of God and the good of humanity...
The Holy Family is constantly before us
and we do not breathe, do not live except for Them.
For this reason we are in constant motion,
because Their Name be everywhere known and glorified.
(Blessed Peter Bonilli)



Visualizzazioni totali

lunedì 3 marzo 2014

IL MESE DI MARZO IN ONORE DI SAN GIUSEPPE


(Riflessioni del beato Bartolo Longo)

 QUARTO GIORNO: LA NASCITA DI GESU’

Giuseppe e Maria abbandonarono la loro cara dimora di Nazaret,
ove con gran raccoglimento aspettavano la nascita del Salvatore,
e si avviarono a Betlem a fare registrare il loro nome.
Partirono, camminando per monti e per valli,
spesso con tempo freddissimo e sotto intemperie.

Poiché Giuseppe era nativo di Betlemme,
non dubitava di trovar presso i suoi parenti una buona abitazione per Maria.
Ma nessuno di loro lo volle alloggiare.
Gli albergatori, poi, lo licenziarono;
e allorché Giuseppe, per impietosirli, disse loro lo stato di Maria,
gli chiusero le porte in faccia.

Maria intanto lo confortava, perché il Signore avrebbe provveduto.

Giuseppe camminò fino a notte inoltrata,
ma i Betlemiti avevano il cuore duro.

Quei santissimi Personaggi si ricoverarono in una grotta che serviva da stalla.
Quanto dovette soffrire il tenero cuore di Giuseppe,
vedendo la divina Maria ridotta a sì doloroso disagio,
quando doveva dare al mondo il Desiderato delle nazioni!

Ma Egli adorò i disegni della Provvidenza,
e nessuna impazienza entrò nella sua anima,
nessun lamento uscì dalla sua bocca.

Una stalla orientale!
Qual palazzo per l’Unigenito dell’Eterno!
Giuseppe e Maria, ambedue in silenzio,
indirizzavano a Dio le più fervide preghiere,
e si rassegnavano all’adorabile Volontà di Lui.

Tutto a un tratto una luce celeste illumina la grotta:
il Salvatore del mondo è dato alla Terra;
le braccia di Maria e le braccia di Giuseppe ricevono il Bambino-Dio.
Quello è il primo altare
su cui Egli si offre in sacrificio all’Eterno suo Padre.

Maria e Giuseppe si prostrano dinnanzi a Lui
e con l’umiltà più profonda offrono le loro adorazioni e quelle di tutte le creature,
riconoscendolo loro Creatore e Dio,
nascosto sotto il velo dell’umanità.

Quanto ti furono grate, o Gesù, quelle prime adorazioni
che, appena nato, ricevesti dalle due angeliche creature prostrate ai tuoi piedi!

FIORETTO
Visitate oggi l’altare di san Giuseppe,
come se visitaste la grotta di Betlemme
e pregatelo che offra a Gesù il vostro cuore e lo accetti a sua abitazione.
Recitate gli atti di Fede, Speranza e Carità
per tanti che non conoscono Gesù Cristo,
oppure sono cristiani e lo calpestano in mille modi.

INVOCAZIONE
“Gesù, Giuseppe e Maria, venite ad abitare nel cuore mio!”.

Nessun commento:

Posta un commento