SANTA FAMIGLIA DI NAZARETH

Nelle pagine di questo piccolo blog
troverai le preghiere alla Santa Famiglia
composte dai Santi, dai Beati e dai Sommi Pontefici ...
Cliccando sulle etichette scoprirai invece i loro insegnamenti ...
A nome di Gesù, Maria e Giuseppe: benvenuto/a!

Translate

Il mio ideale è la Santa Famiglia: Gesù, Maria e Giuseppe.
Questi tre santi Personaggi debbo amare e servire...
Oh, venga presto il giorno in cui la nostra Italia, e l'Europa, il mondo
non respiri altro che la Santa Famiglia, non veda altro che la Santa Famiglia,

non ami che la Santa Famiglia;
venga presto il momento in cui con la voce, con lo scritto, con le opere d'un cuore ardente
pubblicheremo per tutto le glorie della Santa Famiglia!
(Beato Pietro Bonilli)

My ideal is the Holy Family: Jesus, Mary, and Joseph.
These three holy Persons I must love and serve ...
Oh, may the day soon come when our Italy, and Europe, and the world
will breathe nothing but the Holy Family, will see nothing but the Holy Family,
will love only the Holy Family;
may the time come soon in which with the voice, with the writing, with the works of a flaming heart
we will publish all over the world the glories of the Holy Family!
(Blessed Peter Bonilli)





Il mondo ridiventa pagano; per
questo Iddio ci addita la Sacra Famiglia,
onde nei suoi esempi trovar le armi contro questo spirito naturalistico,

che non vuol riconoscere più alcuna religione...
La stampa è una delle armi più potenti
in mano ai nemici della Chiesa per diffondere il male;
noi la useremo per difendere i più grandi valori della fede e della morale.
Tutti i Cattolici devono impegnarsi in questa battaglia
per la gloria di Dio ed il bene dell'umanità...
La Sacra Famiglia è di continuo dinanzi a noi,
e non respiriamo, non viviamo che per Essa.
Per questo siamo in continuo moto,
perché il suo Nome sia ovunque conosciuto e glorificato.

(Beato Pietro Bonilli)

The world is becoming pagan again;
for this reason God shows us the Holy Family,
in order to find in Its examples the arms we need against this nautralistic spirit
which does not want to recognize any religion...
The printed word is one ot the most powerful weapons
in the hands of the enemies of the Church used to spread this evil;
we will use it to defend the greatest values of faith and morals.
All Catholics must engage in this battle
for the glory of God and the good of humanity...
The Holy Family is constantly before us
and we do not breathe, do not live except for Them.
For this reason we are in constant motion,
because Their Name be everywhere known and glorified.
(Blessed Peter Bonilli)



Visualizzazioni totali

sabato 8 marzo 2014

IL MESE DI MARZO IN ONORE DI SAN GIUSEPPE


(Riflessioni del beato Bartolo Longo)

NONO GIORNO: L’ABBANDONO DI SAN GIUSEPPE
NELLE MANI DELLA DIVINA PROVVIDENZA.

Esiliato tra un popolo idolatra,

ch’era nemico degli Israeliti,
non avendo nessun umano appoggio su cui contare,
senza ricchezza, né soccorsi, né amici, s
an Giuseppe raddoppia la sua confidenza in Dio.

Vero adoratore della divina Provvidenza, Egli la scorge in ogni cosa.

Simile in questo agli Angeli che vedono sempre il Padre celeste,

san Giuseppe vede Dio nelle avversità.
E per questo, non solamente Egli le offre con pazienza,
ma con amore e con gioia,
senza badare alle pene che lo colgono
e che Egli sopporta con coraggio.

Abbiamo sempre innanzi agli occhi san Giuseppe!

La più grande povertà in cui Egli possa cadere,
l’abbandono dei parenti e dei più cari amici,
le più cocenti umiliazioni, gli oltraggi, le più ignominiose offese,
in una parola, tutto quanto si possa immaginare di spiacevole
non può fargli perdere la pace,
perché Egli l’attinge dal Cuore di Dio.

Il più infallibile segreto per sradicare l’orgoglio

è guardare Dio e dimenticare se stessi,
poiché tutto il nostro bene viene da Lui,
ed Egli è la Via che conduce alla Vita.

E’ la virtù della semplicità, compagna dell’umiltà,

l’oblio di sé, l’abbandono in Dio.

Il nostro orgoglio e il nostro amor proprio ci tormentano

perché troppo guardiamo a noi stessi e troppo poco a Dio:
quel Dio di maestà e bontà che vuole possederci interamente
e perciò è venuto ad umiliarsi fino alla morte in Croce.

Che avete da temere sotto il suo governo?

Se la folgore ci minaccia,
se la Terra si sommuove,
se le montagne sprofondano,
se cade il cielo,
se rugge il mondo e l’inferno si scatena,
poco a noi importa, perché la Provvidenza veglia e ci conserva.

FIORETTO
Facciamo oggi al Signore l’offerta della passione che più ci predomina

e ricordiamoci quante volte abbiamo per essa offeso il Signore.
Recitiamo per tre volte l’Atto di dolore.

INVOCAZIONE
“Dio mio, Dio mio, Tu solo basti!”.

Nessun commento:

Posta un commento